Facciamo il Nostro Pane

Si dice che il pane sia più antico della scrittura e del libro. Certamente parliamo di un alimento tra i più ricchi non solo dal punto di vista nutrizionale ma anche culturale e simbolico che abbraccia l’intera storia dell’umanità. Oggi assistiamo ad una vera riscoperta dell’arte della panificazione e dei grani antichi che sono tornati a riempire le nostre terre. Nonostante l’evoluzione di tecniche e conoscenze sull’argomento, ogni luogo continua a mantenere le sue forti tradizioni sul pane, ogni regione o addirittura ogni paese ha il proprio modo di prepararlo e le proprie abitudini tanto da fare acquisire al pane un’ identità locale e individuale.
Oggi vogliamo proporvi una semplice ricetta in modo che anche voi a furia di allenarvi in questa pratica, possiate avere il Vostro Pane.

 

Ingredienti:
350gr farina tipo 0
150gr semola di grano duro
350gr Acqua
12gr lievito di birra o 100gr lievito madre
12gr sale

Procedimento:
1.In una ciotola sciogliete il lievito nell’acqua, aggiungete la farina e impastate. Dopo poco aggiungere il sale e impastate fino ad assorbimento. L’impasto dovrà risultare omogeneo, liscio e abbastanza elastico.
2. Tenete l’impasto in una ciotola leggermente oleata e copritelo bene. Lasciatelo riposare fino quasi al raddoppio (circa 10 ore considerando una temperatura esterna di 25°).
3. Ponete l’impasto su un piano leggermente infarinato creando la forma che preferite, per esempio filone o pagnotta (potete seguire dei tutorial sulle tecniche di formatura a voi più idonee)
4. Sistemate il pane formato in un canovaccio leggermente infarinato e se preferite tenetelo in un cesto o in una ciotola che mantenga la forma. Attendete il raddoppio.
5. Preriscaldate il forno a 250° modalità statica (accendetelo 1 ora prima di infornare) 6. Abbassate la temperatura a 230°, rovesciate il pane su una teglia e infornate.
7. Prima di infornare potete vaporizzare il forno con uno spruzzino, questo per consentire di avere una crosta più croccante.
8. Fate cuocere per circa 35 minuti.

Leave a Reply